Ciambellone bicolore alla granella di nocciole (12 blocchi)

 

Tempo di preparazione 30 minuti + 35/40 di cottura
Livello di difficoltà Facile
Ingredienti
  • 90 gr farina d’avena 5 mbC
  • 60 gr farina integrale 4 mbC
  • 200 gr yogurt magro 1 mbC – 1 mbP
  • 200 gr latte di soia 1 mbC – 1 mbP – 1 mbG
  • 56 gr proteine in polvere di soia 90% 7 mbP
  • 6 albumi 3 mbP
  • 20 gr cioccolato fondente 1 mbC – 1 mbG
  • 35 gr nocciole 8 mbG
  • 6 gr olio EVO 2 mbG
  • 15 gr cacao amaro 1 mbG
  • poca scorza di limone grattuggiata (facoltativo)
  • 1 fialetta di aroma vaniglia
  • 1 bustina di lievito
  • 2 cucchiaini di TIC
  • un goccio di latte scremato (non conteggiato)
Modalità di preparazione Miscelate le farine e le proteine in polvere, lasciate da parte un dito di latte di soia e mescolate il resto con lo yogurt, unite il tutto alle farine, aggiungete gli albumi leggermente sbattuti.

Quando il composto sarà omogeneo, aggiungete l’olio, il cioccolato fondente ridotto in scagliette (basta grattarlo con un coltello), metà delle nocciole che avrete triturato fino a farne una granella (io ho usato un tritaprezzomolo che me le ha ridotte tipo la farina di cocco), la scorza di limone, l’aroma alla vaniglia, il TIC ed il lievito.

Mescolate bene tutti gli ingredienti.

Ungete l’esterno di un piccolo bicchiere con poco olio, mettetelo rovesciato al centro dello stampo di silicone da 24 cm.

Versate i 2/3 circa del composto nello stampo.

Aggiungete il cacao al composto rimasto ed allungate con il latte di soia che avevate messo da parte.

Versate quest’ultimo composto distribuendolo fino a formare un anello all’interno di quello versato precedentemente.

Lasciate cadere sulla superficie qualche goccia di latte scremato e guarnite uniformemente con il resto della granella di nocciole.

Infornate in forno già caldo a 180°

Cuocete per 35/40 minuti.

Lasciatelo raffreddare un poco nel forno poi, ancora caldo, rovesciatelo su un piatto per togliere il bicchiere (non vi scottate) rigiratelo poi sul piatto da portata.

Lasciate raffreddare bene prima di consumare.

Proposta da sordo di cacio