Dolce: Stella di natale (10 Blocchi)

 

Tempo di preparazione La preparazione si svolge in tempi diversi.
Livello di difficoltà Medio
Ingredienti
  • Farina di soia 60 gr. 3 mbP – 1 ½ mbC – 5 mbG
  • Farina d’orzo 44 gr. 4 mbC
  • Uvetta 13 gr. 1 mbC
  • Scorzette d’arancia casalinghe * 18 gr. 1 ½ mbC
  • Yogurt greco Total 0% G (Fage) 150 gr. 2 mbP – ½ mbC
  • 8 albumi 4 mbP
  • Proteine polvere al latte 90% 8 gr. 1 mbP
  • lievito 1 bustina
  • TIC (circa 50 gocce)
  • Essenza vaniglia
  • 1 Fialetta arancia 1 mbG

     

x Glassatura

  • Fruttosio 15 gr. 1½ mbC
  • Mandorle tritate 20 gr. 4 mbG
  • Succo limone
  • Agar agar
Modalità di preparazione  *Preparazione scorzette candite

le scorzette d’arancia andrebbero preparate con largo anticipo.

Io mi sono rifatto ad una ricetta che ho trovato, ma vista la quantita’ ridotta che serve per la preparazione di questo dolce, non prendete come regola la tempistica qui sotto riportata.

Magari ci si impiega meno tempo, regolatevi voi.

Prendere 1 arancia (meglio biologica) e strofinatela bene con una spugnetta o spazzolina.

Mettere a bagno per mezza giornata.

Tagliare la scorza a listarelle o quadratini lasciando un po’ di bianco (non privatele completamente).

Metterle in un pentolino con dell’acqua e portare lentamente ad ebollizione.

Lasciar sobbollire per 5 minuti, far raffreddare le scorzette nell’acqua di cottura, poi sgocciolarle e trasferirle in un pentolino che le contenga esattamente nel fondo.

Misurare dell’acqua, pesarla e coprirne le scorzette (io ne ho utilizzata circa 100 ml per 50 gr di scorzette).

Aggiungere fruttosio nella stessa misura del peso delle scorzette (50 gr) e mescolare su fuoco basso finche’ si sara’ sciolto tutto e far bollire per qualche minuto. (2/3 min).

Togliere dal fuoco e lasciar riposare per 24 ore.

Porre di nuovo sul fuoco, far sobbollire per 5 minuti e far riposare per altre 24 ore.

Dopodiche’, far bollire di nuovo per alcuni minuti, sgocciolare le scorzette e farle asciugare su una graticola per un paio di ore. (oppure nel forno riscaldato a 60 gradi con sportello aperto)

Note:

Per quanto riguarda la tabella valori nutrizionali, sono andato a vedere sulle tabelle INRAN e ho trovato questi valori per le scorzette di frutta:

per 100 gr. 75% di Carbo, quindi 12 gr. per 1 miniblocco di C.

Preparazione dolce:

Mischiare tra loro le farine con la bustina di lievito e le proteine, aggiungere lo yogurt con 1/2 albumi.

Aggiungere gli altri albumi uno ad uno, il Tic, qualche goccia di essenza di vaniglia, la fialetta d’arancia e l’uvetta.

Se l’impasto dovesse risultare poco liquido (ma non credo), aggiungere un goccio di latte scremato.

Mettere il tutto in una recipiente di silicone a forma di stella.

Infornare a fuoco basso, (io l’ho cotto a 120-130 gradi per 45 min).

Non aprire mai il forno durante la cottura e farlo raffreddare nello stesso.

NB. Devo dire che mi era venuto un bel dolce alto, con una bella cupola gonfia gonfia Dopodiche’, durante il raffreddamento, nonostante non avessi mai aperto il forno ho visto che si e’ inevitabilmente sgonfiato, come al solito

E’ comunque restato abbastanza alto, quasi 4,5 cm.

Glassatura:

una volta raffreddato il dolce, procedere alla glassatura in questo modo:

in un pentolino far sciogliere il fruttosio con un po’ di succo di limone, aggiungere un po’ di agar-agar (2 puntine) e un goccio d’acqua (pochissima).

Aggiungere le mandorle (o granella o a scaglie), mischiare il tutto, spegnere il fuoco e con un cucchiaio ricoprire il dolce cercando di distribuire bene le mandorle.

Note:

-io ho trovato il recipiente di silicone a forma di stella presso un negozio dove vendevano un po’ di tutto, credo fosse da “co.import”.

Sarebbe opportuno usare questa primo perche’ altrimenti non si chiamerebbe “dolce stella” ma qualcos’altro; secondo perche’ la forma di questo dolce da mettere in tavola fa tanto atmosfera natalizia ed e’ carino da vedersi.

-Conteggiata la fialetta come 1 G in quanto contiene olio, l’essenza no.

Se preferite usare della buccia d’arancia (meglio biologia) potete farlo tranquillamente, avrete 1 miniblocco di G in piu’ da utilizzare …magari un po’ di granella di mandorle nell’impasto.

In realta’ volevo creare una sorta di simil-panettone, ma dopo vari tentativi, quello che mi e’ riuscito di fare meglio e’ proprio questo dolce.

Proposta da Mickymouse