Frittata di fagiolini e speck (3 mb P + 1 mb C + 3 mb G)

 

Tempo di preparazione 15-20 minuti per lessare i fagiolini, 15 minuti per la frittata (cottura compresa)
Livello di difficoltà Facile
Ingredienti
  • 3 albumi 1,5 mb P
  • 20 g parmigiano a pezzetti 1 mb P +2 mb G
  • 12,5 g speck sgrassato 0,5 mb P
  • 380 g fagiolini 1 mb
  • 3 g olio extra vergine di oliva 1 mb G
Modalità di preparazione Lessate i fagiolini in acqua bollente e salata e scolateli bene, facendo in modo che restino croccanti.

Non appena si saranno raffreddati, tagliatene a tocchetti una parte (lasciando il resto per il contorno), e uniteli ai 3 albumi sbattuti.

Aggiungete lo speck tagliato a listarelle e il parmigiano non grattugiato, ma tagliato a pezzettini. Non aggiungete sale!

Ungete una padella antiaderente con l’olio a disposizione (meglio usare un pennello da cucina), fate scaldare bene e versate il composto.

Coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco bassissimo finché la frittata non si sarà rappresa e dorata da un lato.

A questo punto, aiutandovi con una paletta da cucina, piegate la frittata a metà e servitela ben calda, accompagnandola con i fagiolini messi da parte e conditi con aceto balsamico.

Note:

Ho preferito lasciare il parmigiano a pezzetti, perché mi piace masticarlo.

Durante la cottura, il formaggio si scioglierà leggermente e darà sapore al piatto, pur restando piuttosto integro.

Se volete, potete anche grattugiarne una parte e aggiungere il resto a pezzetti…seguite la vostra ispirazione

Visto che la quantità di speck è soltanto di 0,5P, non ho conteggiato i grassi. Ma mi sono assicurata che fosse davvero ben sgrassato…

Il pasto necessita di altri 2 mb C, da completare ad esempio con 220 g di arance o 180 g di mele. Oppure, ancora, aggiungendo cipolle al composto della frittata, che risulterà ancora più gustosa.

Proposta da fenice.